LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano sulla sicurezza sul lavoro, ambiente, security
Iscriviti alla Newsletter
Ricevi ogni giorno le principali notizie sulla sicurezza nei luoghi di lavoro!
Iscriviti alla newsletter di PuntoSicuro
Accedi alla Banca Dati
Accedi alla Banca Dati di PuntoSicuro Nuovo utente?
X
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

26 luglio 2011 - Cat: Prevenzione incendi
  

Antincendio: l’aggiornamento normativo degli addetti antincendio


Indicazioni sui corsi di aggiornamento per i lavoratori incaricati dell'attività di prevenzione incendi: la circolare dei Vigili del Fuoco.

Pubblicità


Roma, 26 Lug - L'articolo 37 comma 9 del D. Lgs. n. 81/2008 da indicazioni circa la formazione che devono ricevere i lavoratori incaricati dell'attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro:
 
“9. I lavoratori incaricati dell’attività di prevenzione incendi e lotta antincendio, di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave ed immediato, di salvataggio, di primo soccorso e, comunque, di gestione dell’emergenza devono ricevere un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico; in attesa dell’emanazione delle disposizioni di cui al comma 3 dell’articolo 46, continuano a trovare applicazione le disposizioni di cui al decreto del Ministro dell’interno in data 10 marzo 1998, pubblicato nel S.O. alla G.U. n. 81 del 7 aprile 1998, attuativo dell’articolo 13 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626.”
 
 
Visto che il Decreto 10 marzo 1998, non da indicazioni circa l’aggiornamento periodico e in attesa dell’emanazione delle nuove disposizioni, il Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, ha emanato una lettera circolare nella quale sono stati definiti il programma, i contenuti e la durata dei corsi medesimi distinguendoli per tipologia di rischio.
 

Pubblicità
Estintore a polvere 12 KgAttrezzature e presidi - Estintore a polvere 12 Kg
Estintore portatile omologato D.M. 7.1.2005, in conformità alla norma UNI EN 3-7 Febbraio 2005

La circolare divide l’aggiornamento in tre livelli di rischio: basso, medio, alto.
 
CORSO A: aggiornamento addetto antincendio in attività a rischio di incendio basso
durata: 2 ore
argomento: presa visione del registro antincendio e istruzioni sull’uso degli estintori (dimostrazione pratica o avvalendosi di sussidi audiovisivi)
 
CORSO B: aggiornamento addetto antincendio in attività a rischio di incendio medio:
parte teorica: 2 ore
argomento: l’incendio e la prevenzione; protezione antincendio e procedure da adottare;
 
parte pratica: 3 ore
presa visione del registro antincendio; esercitazione sull’uso di estintori, naspi e idranti.
 
CORSO C: aggiornamento addetto antincendio in attività a rischio di incendio alto:
parte teorica: 5 ore
argomento: l’incendio e la prevenzione; protezione antincendio e procedure da adottare;
 
parte pratica: 3 ore
presa visione del registro antincendio; chiarimento sull’uso dei DPI; esercitazione sull’uso di estintori, naspi e idranti.
 
Nella lettera circolare è disponibile il dettaglio degli argomenti dei corsi.
 
 
 
 
Federica Gozzini
 


Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Forum PuntoSicuro

COMMENTA questo articolo nel FORUM di PuntoSicuro!

 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: