LOGO - Home Page
Dal 1999 il quotidiano sulla sicurezza sul lavoro, ambiente, security
Condividi
questa pagina sul Social Network a cui sei già loggato!

06 novembre 2015 - Cat: PUBBLIREDAZIONALE
  

La sicurezza: un obiettivo da condividere nelle aziende


Un convegno a Roma il 2 dicembre presenta il Rapporto AiFOS 2015 che analizza la collaborazione tra le diverse funzioni aziendali correlate alla gestione delle risorse umane e della sicurezza.

Pubblicità
 
Nelle aziende italiane la gestione e la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori è un obiettivo condiviso tra tutte le funzioni aziendali? Quali sono le relazioni ed i rapporti che all’interno delle aziende italiane intercorrono tra chi gestisce, come soggetto interno o esterno, la Sicurezza sul Lavoro e la Direzione delle Risorse Umane?
Più tali relazioni sono costruttive e collaborative, più sarà possibile creare all’interno delle realtà aziendali una forte cultura della sicurezza in grado di ridurre efficacemente incidenti, infortuni e malattie professionali.

Per favorire una collaborazione tra gestione delle risorse umane e gestione della sicurezza sul lavoro e per conoscere la realtà effettiva di questa collaborazione nelle aziende italiane, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro ( AiFOS) - un’associazione costituita da formatori, docenti, professionisti, consulenti, aziende – ha realizzato durante il 2015 una ricerca su un campione di quasi 500 individui suddivisi tra referenti HR e referenti SSL. Una ricerca che continua le attività di studio dell’Associazione sui vari ruoli e sulle tematiche relative alla sicurezza e salute sul lavoro e che hanno prodotto negli anni diversi rapporti: lavoratori (2009), formatori (2010), datori di lavoro (2011), medici competenti (2012), coordinatori di cantiere (2013) e formazione e-Learning (2014).
 
Nel 2015 sono state diffusi nelle aziende due differenti questionari, riservati rispettivamente alle due divisioni aziendali, con lo scopo di individuare in che misura la collaborazione tra Direzione HR e Direzione SSL, pur non essendo imposta dalla legge, venga percepita come elemento strategico in un’ottica di coinvolgimento dall’alto alla base dei lavoratori. Alla ricerca del 2015 e all’organizzazione di incontri e seminari dedicati a questo tema hanno partecipato anche il gruppo professionale ISMO e l’Associazione Italiana Dirigenti del Personale (AIDP).
 
I dati raccolti tramite i questionari sono stati poi elaborati, analizzati e commentati nel Rapporto AiFOS 2015 che sarà presentato a Roma il 2 dicembre 2015 nel corso del convegno di studio e approfondimento “HR & Safety at work. Un legame che crea cultura”.
 
Riportiamo alcune indicazioni generali tratte dai primi risultati della ricerca.
 
Innanzitutto emerge una situazione in cui la collaborazione nelle aziende tra chi gestisce le Risorse Umane e chi si occupa di sicurezza sul lavoro non è sempre sviluppata e costruttiva.
Malgrado siano gli stessi protagonisti del sondaggio ad essere consapevoli dell’importanza della collaborazione (come indicato nell’86% delle risposte), tale relazione spesso non è cambiata significativamente negli anni.
 
Quali sono i problemi che emergono e che rendono difficile questa collaborazione?
Ad esempio il fatto che spesso l’RSPP – il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione – è una figura esterna all’azienda, non sempre presente e non calata nella realtà e dinamica organizzativa aziendale. Infatti con l’RSPP interno i rapporti sono più forti e sono infatti ritenuti continui e validi nel 42% dei casi dagli HR e nel 54,5% dei casi dagli stessi RSPP.
Ma probabilmente il vero problema della collaborazione tra HR e SSL è racchiuso in un altro dato: ben 1 responsabile HR su 4 ritiene che la sicurezza sul lavoro rientri poco tra i suoi processi lavorativi quotidiani e 1 su 3 che vi rientri solo abbastanza. E se le Risorse Umane non ritengono che la sicurezza rientri tra i propri processi lavorativi quotidiani, difficilmente potrà svilupparsi una cultura del dialogo con chi la sicurezza la gestisce e la realizza quotidianamente.
 
I dati della ricerca, che saranno pubblicati sul n. 4 dei Quaderni della sicurezza AiFOS 2015, verranno illustrati durante il convegno nazionale gratuito “HR & Safety at work. Un legame che crea cultura” che si terrà mercoledì 2 dicembre 2015, dalle ore 9,30 alle 12,30 a Roma presso l’Inail, Sala del Parlamentino, via IV novembre 144.
 
Questo il programma dell’incontro:
 
Apertura dei lavori
- Vito Volpe,Presidente ISMO
- Michele Tripaldi, Presidente AIDP Lazio
 
Moderatore
- Lorenzo Fantini, Direttore Quaderni della Sicurezza AiFOS
 
Interventi
- Domenico De Masi, Professore emerito di Sociologia del lavoro presso l’Università “La Sapienza” di Roma: Lectio Magistralis “Hr & Safety, un legame che crea cultura”
- Giuseppe Mazzetti, Direttore HR INAIL: L’importanza della dimensione integrata tra Risorse Umane e salute e sicurezza in azienda;
- Francesco Naviglio, Segretario Generale AiFOS: Presentazione Rapporto AiFOS 2015
- Federico Reali, ISMO: Analisi qualitativa dei dati: l’esperienza diretta delle aziende
- Umberto Frigelli, Direttore Centro Ricerche AIDP: Il punto di vista delle Risorse Umane
 
Casi di studio aziendali
- Andrea Colombo,vice-president HR di Fincantieri
- Manuela Vaccamaggiolini e Saverio Garofano, Responsabile HR e Responsabile HSE Abbvie
- Roberto De Ascentiis, dirigente delegato HSE Gruppo Ericsson
 
Conclusioni e dibattito
- Rocco Vitale,Presidente AiFOS
 
Si ricorda che il convegno è gratuito, ma con iscrizione obbligatoria, e a tutti i partecipanti verrà consegnato un Attestato di partecipazione con il rilascio di n. 3 crediti per formatore (area relazioni/comunicazione) ed una copia del Quaderno della Sicurezza AiFOS n. 4/2015.
 
Al termine del convegno si svolgerà, infine, la cerimonia di consegna dei Premi AiFOS per Tesi di Laurea “ HR & Safety at work. Un legame che crea cultura. Un riconoscimento realizzato in collaborazione con il gruppo professionale ISMO che si pone l’obiettivo di incentivare la ricerca accademica e stimolare la riflessione dei futuri protagonisti del mondo della sicurezza circa i temi indagati con il Rapporto Annuale AiFOS.
 
Il link per l’iscrizione al convegno:
 
 
Per informazioni e iscrizioni al convegno:
Sede nazionale AiFOS: via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - convegni@aifos.it   
 
 
Creative Commons License Questo articolo è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
 


Commenta questo articolo!


Nessun commento è ancora presente.
FBEsegui il login a Facebook per pubblicare il commento anche sulla tua bacheca
GPEsegui il login tramite Google+!
GPEsegui il login tramite Twitter!
Nome e cognome:
(obbligatorio)
E-Mail (ricevi l'avviso di altri commenti all'articolo)
Inserisci il tuo commento: